ULTIMORA

Al via l’edizione 2022 del Premio SWIM per l’eccellenza nel giornalismo scientifico

I giornalisti scientifici sono essenziali perché la scienza possa svolgere fino in fondo la sua funzione nella società. Questi professionisti devono saper presentare le ricerche scientifiche in modo corretto, e nel contesto ideale a mettere in luce tutti gli aspetti più rilevanti, dialogando con gli esperti per presentare i punti di vista più autorevoli e affidabili su questioni controverse. Inoltre devono saper formulare critiche oneste, poiché nella visione moderna il giornalismo scientifico ha anche una fondamentale funzione di guardiano – quello che negli Stati Uniti è chiamato “watchdog”–, un cane da guardia instancabile nel porre con competenza alla scienza e agli scienziati domande importanti per la società.

Il premio è rivolto alla comunità dei giornalisti scientifici, e punta a identificare gli autori più competenti e innovativi. Premiando loro, si intende segnalare a tutti i giornalisti l’importanza di un corretto metodo di lavoro e, attraverso l’esempio positivo, contribuire alla più ampia adozione delle migliori pratiche nel giornalismo scientifico.

Inoltre, il premio intende contribuire ad accrescere il prestigio della professione del giornalista scientifico e sensibilizzare l’opinione pubblica sulla sua importanza.

Cristina Da Rold, vincitrice della prima edizione del Premio SWIM per l’eccellenza nel giornalismo scientifico.

 

Parte da questa premessa la seconda edizione del Premio SWIM per l’eccellenza nel giornalismo scientifico, che premierà con la somma di 1.000 euro l’autore/autrice dei migliori lavori pubblicati nel corso del 2021, che acquisirà anche il diritto di concorrere per l’Italia all’assegnazione del titolo di European Science Journalist of the Year (ESJotY) assegnato dalla Federazione Europea per il Giornalismo Scientifico, in collaborazione con l’Association of British Science Writers. 

La vincitrice del premio SWIM 2021 è stata Cristina Da Rold, che è stata anche selezionata nella terzina finalista a livello continentale, mentre Andrea Capocci ha ricevuto una menzione istituita appositamente dalla giuria, con un premio di 500 euro (la premiazione, preceduta da un dibattito online sul giornalismo al tempo della pandemia moderato da Daniela Ovadia, è stata trasmessa in streaming).

 

IL BANDO 2022

Per partecipare al concorso 2022, i candidati dovranno presentare 3 articoli o servizi audio-video pubblicati tra il 1 gennaio 2021 e il 31 dicembre 2021, accompagnati da una breve lettera di presentazione.

Le candidature dovranno pervenire entro entro e non oltre le 23:59 di domenica 27 febbraio domenica 6 marzo 2022 (vedi C’è tempo fino al 6 marzo per candidarsi al premio SWIM2022) all’indirizzo email: premio@sciencewriters.it

Nella mail, occorrerà specificare di aver letto e di approvare il regolamento del premio, disponibile in PDF.

La presentazione della candidatura è gratuita per gli iscritti all’associazione SWIM; prevede un contributo di 15 euro, come partecipazione alle spese amministrative, per i non iscritti all’associazione.

Oltre a ricevere il premio in denaro, le opere vincitrici saranno tradotte in inglese a cura e spese dell’Associazione SWIM per essere presentate alla selezione europea dell’European Science Journalist of the Year.

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*