Flash

In arrivo un grant e un premio per il giornalismo scientifico

Durante l’assemblea di fine anno, tenutasi online sabato 19 dicembre 2020, l’associazione SWIM ha rinnovato il proprio direttivo e ha tirato le somme di un biennio di attività molto positivo, che ha visto l’associazione sempre più presente in contesti internazionali. 

Nel 2020 SWIM ha organizzato la Conferenza Europea di Giornalismo Scientifico ECSJ2020, evento satellite di ESOF2020 Trieste, che ha avuto oltre 600 partecipanti da 67 paesi, mentre nel 2019 ha co-organizzato, insieme all’associazione svizzera Asjs e quella francese Ajspi, la conferenza mondiale WCSJ2019 a Losanna, con la partecipazione di 1.360 delegati da 82 paesi.

Il nuovo direttivo eletto dai soci dell’associazione è composto da cinque professionisti molto noti e apprezzati nel giornalismo scientifico e nella comunicazione della scienza. 

Insieme alla riconfermata Anna Rita Longo (divulgatrice scientifica freelance e presidente del CICAP Puglia) sono entrati a farne parte: Alexandra Borissova (giornalista scientifica già presidente dell’associazione russa AKSON dei comunicatori di scienza, da anni residente a Genova), nominata tesoriera dell’associazione; Valeria delle Cave (responsabile della comunicazione dei progetti competitivi e ufficio stampa estero all’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova) e Nicola Nosengo (science writer all’Ecole Polytechnique Federale de Lausanne e Chief Editor di Nature Italy). 

Il presidente Fabio Turone (direttore del Center for Ethics in Science and Journalism e corrispondente per l’Italia di Research Professional News) è stato riconfermato per un nuovo mandato.

“L’associazione ha espresso molta gratitudine alla tesoriera uscente, Beatrice Mautino, che ha deciso di non ricandidarsi nel direttivo, ma confidiamo che continuerà a fornire aiuto e di certo suggerimenti e stimoli negli anni a venire” ha detto Turone.  

L’assemblea dell’associazione ha approvato l’avvio di diversi progetti ambiziosi per i prossimi anni, a cui il nuovo direttivo sta già lavorando.

Oltre alla preparazione della versione italiana dello Science Editing Handbook realizzato dal Knight Science Journalism programme del MIT, nella prima riunione virtuale tenuta il 30 dicembre il direttivo ha messo in cantiere l’istituzione di un premio per il giornalismo scientifico, e un programma pluriennale di grant riservati a freelance, per la realizzazione di inchieste e approfondimenti in tema di scienza. 

In primo piano nell’agenda del nuovo direttivo c’è anche l’organizzazione dell’incontro annuale SWIM 2021 – idealmente in persona nella tarda primavera del 2021, compatibilmente con la situazione epidemiologica – che punta a confermarsi come appuntamento di riferimento per tutti i professionisti della comunicazione della scienza in Italia, anche grazie a un sempre maggiore coinvolgimento di tutte le realtà attive nella cultura, ricerca e innovazione del Paese.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive